Marzo, 2022

05Mar(Mar 5)18:0026(Mar 26)20:00OGNI COSA E’ CONNESSA (Storie con finale aperto) di Michele ArditoMichele Ardito - OGNI COSA E’ CONNESSA (Storie con finale aperto) 5 – 26 Marzo 2022

Tipologia Evento:EVENTI,SPAZIO ESPOSITIVO

Dettagli Evento

OGNI COSA E’ CONNESSA (Storie con finale aperto) inaugurerà SABATO 5 febbraio alle ore 18.00

Il collage è la nobile conquista dell’irrazionale, l’accoppiamento di due realtà, inconciliabili in apparenza, su un piano che apparentemente non li soddisfa.”

“La creatività è quella meravigliosa capacità di cogliere realtà tra loro distinte e disegnare una scintilla dalla loro giustapposizione.”    – Max Ernst

L’Associazione Artemisia presenta, nell’ambito del programma WOW, la nuova mostra personale OGNI COSA E’ CONNESSA (Storie con finale aperto)” di Michele Ardito.

Mi capita spesso di percepire come familiari alcuni ambienti naturali, odori, sensazioni e situazioni che non ho mai vissuto direttamente, almeno non in questa forma di esistenza. Non ho mai visitato la foresta amazzonica o la giungla del Congo, ad esempio, eppur mi paiono tanto “vicine”. Sono convinto di essere stato, decine, o migliaia, o milioni di anni fa, una creatura di questi luoghi, con piccole zampe protette dal fitto sottobosco e dai colori variopinti e che qualcosa, un misterioso messaggio tramandatosi nel tempo attraverso le cellule e il DNA, sia giunto all’organismo che incarno oggi: sono stato scolopendra o pitone birmano? Scarabeo o fungo luminescente? Felce o piccolo lemure? Siamo tutti fatti della stessa sostanza: mutiamo, moriamo, rinasciamo e ci portiamo dentro i ricordi di quello che è stato, di altre creature e luoghi che il nostro presente non ha mai visto, ricordi sbiaditi fatti di sensazioni più che di fotogrammi, sensazioni lontane nel tempo e nello spazio. Siamo stati e saremo parte integrante di tutto quello che esiste.

Vi è una connessione esistenziale che ci lega tutti, amorevolmente.

Non vi è nulla che non sia relazionato al resto. Una minuscola creatura che cammina in terra non può aver visto dall’alto il moto delle galassie, eppure quel movimento risulta disegnato nel proprio codice genetico, gli insetti riescono a seguire le direzioni guidati dalle stelle, i fiori e le piante si schiudono specchiando il moto della Galassia, i fiumi somigliano ai capillari che irradiano il sangue del nostro corpo. Veniamo al mondo con una sorta di “sapere cosmico”. Ogni cosa è scritta in noi e si trasforma.

Ho cominciato a dipingere da adolescente, nel garage dei miei genitori in Puglia, circondato da pomodorini e peperoni appesi ad essiccare e dalle tavolozze e colori di mio padre, anch’egli pittore: i rossi, gli azzurri ed i verdi fluivano in me. Entravo in una sorta di meditazione inconsapevole ascoltando il dolce e potente suono dell’Oud arabo che facevo suonare in un piccolo stereo tramite vecchie audiocassette trovate chissà dove. Col cuore visualizzavo le foglie degli alberi, mi rimpicciolivo e cominciavo a viaggiare attraverso le venature carnose delle piante, fino a raggiungere l’essenza del Tutto Cosmico e mi ritrovavo davanti creature antropomorfe e paesaggi surreali che riproducevo su tela.

Quelle creature, diventate “mie”, col tempo si sono trasformate nella metafora del mio vissuto, di quello che osservo e mi colpisce, sono divenuti racconti pittorici: un uomo solo in mare trasformato in capriolo con una corona di frecce di dolore, un passero ed una lucertola morti che si trasformano in acqua e risorgono in nuova esistenza, le intime e pacifiche solitudini di un pesce palla che trasporta un’isola di beatitudine in cui far riposare il proprio pensiero, l’omaggio divino alla riproduzione dei fiori tramite le api, regine del Pianeta, il pericoloso gioco della sopravvivenza e l’imbroglio indispensabile che madre Natura opera, raffigurato tramite insetti e ramarri, uno scarabeo legato al fondo marino tramite una corda che potrebbe spezzare con gran facilità ma che lo àncora, e ci si chiede se farà questo passo, o rimarrà ad attendere passivamente con la sua “catena” alla caviglia. La libertà e la speranza, la morte e la vita, il ciclo continuo dell’esistenza.

Ogni opera ha un titolo piuttosto esplicito, racconta una storia con il finale aperto, poiché è sempre “aperto” il finale di ogni storia.

Nato a Matera nel 1975. Vive e lavora a Milano dal 2001.

Affascinato dalla letteratura oltre alla pittura, si laurea in Lettere Moderne ad indirizzo antropologico nell’aprile 2001.

Partecipa a diverse mostre, tra cui: Collettiva “Artefiera Bari” (2001), Collettiva Galleria Kunsthaus Camaver di Lecco (2002), Personale Spazio Flores Milano (2004), Personale Spazio design Anadema Milano (2005)

Personale galleria Tallulah Milano (cura L.Sartini) (2013), Collettiva Ferro e Sale, Archivio Sacchi, Sesto S.G.(Mi) (2011), Collettiva giovani artisti Hotel Castello Lovere(Bg) (2011), Collettiva spazio Espace Plus, Madrid (2009), Collettiva spazio Design Tellulha, Milano (2009), Collettiva Galleria Arcade, Marina di Lepanto (2008), Collettiva Galleria Spazio01 Barletta (2007). Collabora come illustratore alla pubblicazione de: “I Colori Del Poeta”, raccolta di poesie di Giovanni Dotoli, edito da Schena Editore, 2000. Partecipa come collaboratore scenografico e concezione generale alla creazione di performance di teatro-danza con la Compagnia di Danza Contemporanea italo-francese “Cie Ezio Schiavulli”, partecipando alla creazione delle seguenti pièce teatrali:

Madmoiselle (2004), Tra le cosce della terra (2006), Au bout de l’Oeil (2010), Tempo rubato al Crepuscolo (2011).

www.micheleardito.org

Data inaugurazione: Sabato 5 marzo alle ore 18.00

Luogo: ASSOCIAZIONE ARTEMISIA Via S. Gregorio Barbarigo, 83

Date: 5 – 27.3. 2022

Orari di apertura:

lunedì e giovedì: 10.00 – 12.00 / 16.30-18.30

martedì, mercoledì e venerdì: 10.00 – 12.00

sabato: 10.00 – 12.00 / 16.00-18.00

domenica: 10.00 – 12.30

Altro

Orario

5 (Sabato) 18:00 - 26 (Sabato) 20:00

Luogo

Artemisia WoW

Via S.Gregorio Barbarigo

instagram default popup image round
Follow Me
502k 100k 3 month ago
Share
“La mia pittura…si potrebbe dire è il mio essere, talvolta è figurativa talvolta astratta; ogni giorno, ogni ora, ogni attimo …una sfumatura in più…è il mio essere. Ci sentiamo felici, allegri, tristi…immersi nel tempo, nelle stagioni, nella natura …nel nostro intimo; oggi è la spatola che domina….domani il pennello oggi la tela è liscia e morbida …domani è materica e sabbiosa. I colori riflettono la mia anima…il mio essere profondo” . Ha avuto la fortuna di incrociare il maestro Umberto Menin e con lui ha lavorato e soprattutto imparato a lavorare; come preparare le tele, come usare i colori, come creare la composizione e conoscere tanti piccoli segreti del mestiere di pittore e non ultimo come insegnare la pittura. Lureata in architettura allo IUAV di Venezia. Nel 2009 costituisce con Chiara Coltro e Daniela Pedrocco ”Artemisia” associazione culturale, della quale ora è il presidente . Insegna pittura ad allievi dai 7 agli 85 anni con grandi soddisfazioni… In loro legge gioia ,divertimento,passione, ma soprattutto l’essere riusciti a realizzare un “quadro”.

CORSI

Formazione Artistica:
Accademia di Belle Arti di Venezia.

 

Nell’insegnare, oltre all’acquisizione delle abilità tecniche necessarie, ritengo importante indicare come avvalersi della personale creatività per potersi esprimere al meglio.

CORSI

Terminato il liceo classico, diventa socia dell’Associazione culturale Artemisia nel 2010; affascinata fin da subito dall’astrattismo e dai supporti materici, si approccia al mezzo artistico grazie alla guida ed agli insegnamenti di Nicoletta Furlan. S’iscrive all’Accademia di Belle Arti di Venezia nel corso triennale di pittura e si laurea con la tesi “Un messaggio chiamato Marco Cavallo – tra arte, cura e terapia”. Successivamente si è iscritta all’Accademia di Belle Arti di Brera, a Milano, al biennio specialistico in “Terapeutica Artistica” con il progetto di tesi “ConCRETAmente”, tenutosi al Centro Regionale per i Disturbi del Comportamento Alimentare, presso l’Azienda Ospedaliera di Padova.

CORSI

Artista, arteterapeuta, libera professionista esperta in ceramica raku e cotture primitive. Si diploma nel 2007 presso il liceo artistico Modigliani di Padova, specializzandosi nella scuola della ceramica Urbinate nelle Marche con maestri nazionali e internazionali. Nel 2010 di diploma nella scuola internazionale T.A.M come tecnico di lavorazione dei metalli con la presidenza di Arnaldo Pomodoro, a Pietrarubbia Marche. Nel 2021 si diploma come arteterapeuta presso la scuola di arteterapia, La Cittadella, Assisi e iscritta all’associazione APIArT Associazione Professionale Italiana Arte Terapeuti. Da più di 10 anni collabora proponendo i suoi corsi con vari enti: associazioni culturali e a promozione sociale, università popolari, comuni, scuole dell’infanzia, scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado e a privati. Esperta in didattica della moda e sarta per donna diplomata nel 1993 come stilista di moda presso l’istituto professionale E. Usuelli Ruzza a Padova. Dal 2004 partecipa a mostre d’arte nazionali ed internazionali con le sue sculture di ceramica raku e cotture primitive presso gallerie e sale espositive. La passione per la materia è strettamente legata alla sua trasformazione in quanto metafora che rispecchia il cambiamento della persona nel suo cammino di crescita personale.

CORSI

Nata nel 1976, vive e lavora a Padova. Diplomatasi in grafica, è pittrice e illustratrice dal 1996. Collabora con agenzie pubblicitarie, case editrici, gallerie d’arte. Si è specializzata in illustrazione nel biennio 2002-2004 con L. Wolsbruger e A.Lobato. Ha esposto in mostre nazionali e internazionali, in particolare partecipa al progetto Arthouse Tacheles di Berlino. Attualmente rappresentata da The Bank Contemporary Art e Eccellenti pittori.

CORSI

Maestra d’arte applicata e successivamente diploma con merito alla S.B.A di Londra. Collabora con musei e scuole,proponendo laboratori, incontrando ragazzi di ogni età per diffondere la pittura naturalistica e ancor prima l’educazione all’osservazione e il rispetto verso le meraviglie che ci circondano, stimolando curiosità e sapere.

CORSI

Grafico e illustratore freelance, diplomato all’IT Valle per la grafica pubblicitaria. Ha frequentato la Scuola Internazionale di Comics nella sezione ‘illustrazione, interessandosi particolarmente al concept design e all’illustrazione per l’infanzia. Tiene workshop per adulti, bambini e ragazzi.

CORSI

X